Go to content

Sei motivi per cui l’elettrificazione sta trasformando la progettazione e il design


Guarda l’articolo originale sul TIME >

  • design

La progettazione e il design orientati all’elettrificazione

La prossima volta che incrocerete un veicolo elettrico sulla strada fermatevi un istante a pensare quale meraviglia della tecnica vi sta passando davanti.

A un primo sguardo, la sua radicale diversità rispetto alle auto convenzionali con motore a combustione interna non è così evidente, ma dopo un esame più attento del frontale, un’occhiata sotto il cofano o uno sguardo all’interno, potreste trovare una sorpresa: la progettazione e il design orientati all'elettrificazione hanno rivoluzionato la concezione dell’auto.

La progettazione e il design orientati all'elettrificazione mettono l’uomo al centro e rispondono con più precisione alle esigenze dei consumatori. La connettività trasforma l’automobile da semplice mezzo di trasporto a elemento vivente e in continua comunicazione con l'elettricità, l'ambiente e il mondo esterno.

L'elettrificazione sta trasformando la progettazione nel settore automotive e il futuro della mobilità in sei aspetti fondamentali: estetica, stile, prestazioni, facilità di guida, comfort e connettività.

  • design

Estetica e stile

Vi siete mai fermati a riflettere su cosa volete da un’automobile? Con tutta probabilità, come la maggioranza delle persone, desideriamo qualcosa di bello, qualcosa che possiamo parcheggiare sul prato davanti casa e mostrare con orgoglio ai vicini, ovviamente dopo aver tenuto conto del costo.

Quando i progettisti hanno iniziato a concepire i veicoli elettrici, hanno cercato di adottare uno stile diverso rispetto alle auto con motore a combustione interna.

Dal punto di vista stilistico, i risultati sono stati piuttosto scontati per lungo tempo.

Eppure, dopo una ventina d’anni, tra i veicoli elettrici figurano alcune tra le più belle auto al mondo. Su questa trasformazione hanno inciso in maniera dialettica due fattori: le mutate esigenze in tema di energia e il superamento dei vincoli progettuali legati alla presenza del motore a combustione interna.

La progettazione delle auto a combustione è vincolata dalla necessità di dotare il veicolo di un motore, un serbatoio del carburante, un radiatore, i tubi di scarico, un cambio, i sistemi di lubrificazione, un differenziale centrale e un albero di trasmissione, senza contare le altre necessità meccaniche dei motori a combustione interna.

I veicoli elettrici invece hanno minore necessità di raffreddamento ad aria e possono fare meno della griglia frontale; inoltre, non avendo emissioni, non necessitano di tubi di scarico. Grazie al minor numero di parti in movimento, i progettisti di veicoli elettrici sono stati in grado di sperimentare nuove forme e nuovi stili con più libertà, nonché di sfruttare gli spazi liberati dall’ingombrante presenza del motore a combustione per ampliare gli interni, a tutto vantaggio del comfort del conducente e dei passeggeri, nonché della capacità di carico, rispetto alle auto con motore a combustione interna. Tutto questo senza bisogno di aumentare gli ingombri generali della vettura.

L'elettrificazione ha un impatto importante anche sulle nuove tendenze di design nel colore e nelle finiture dei veicoli. Il blu, per esempio, oggi è il colore standard della strumentazione interna di molti veicoli elettrici, in quanto simboleggia l'elettrificazione e la presenza dell’elettronica nell'auto.

L'elettrificazione, naturalmente, non si limita al solo propulsore.

La struttura dei veicoli elettrici prevede la presenza di un’enorme quantità di sistemi elettrici integrati. Per esempio, i materiali plastici compositi possono essere digitalizzati o integrati con illuminazione e sensori, permettendo alle superfici di rispondere al tocco, cambiare colore o trasmettere informazioni in funzione dell’ambiente circostante.

Inoltre, i materiali in policarbonato trasparente o traslucido, oltre a essere più leggeri, offrono una maggiore libertà nella progettazione strutturale e sono un elemento che sottolinea le differenze tra il design di un’elettrica e quello di un’auto tradizionale.

  • design

Prestazioni e facilità di guida

L'elettrificazione ha rivoluzionato la concezione tradizionale dell’auto, in termini sia di forma sia di funzionalità.

I motori elettrici, data la maggiore efficienza, possono essere più piccoli e compatti rispetto ai motori a combustione interna e non devono essere per forza collocati nel cofano o in un vano posteriore.

Uno degli aspetti di maggiore appeal per i consumatori è che oggi un veicolo elettrico, grazie alla libertà di progettazione, può offrire prestazioni e facilità di guida di altissimo livello. Facendo a meno del cambio ed essendo dotati di motori silenziosi e posizionati strategicamente, i veicoli elettrici offrono una coppia istantanea, silenziosa e fluida, nonché un baricentro basso, per un piacere di guida mai provato finora.

Prestazioni di questo genere sono garantite per tutti i marchi e i modelli di veicoli elettrici e per tutte le tasche, che si tratti di auto di lusso, di fascia alta o utilitarie.

Nei fatti, l’elettrificazione ha democratizzato il performance design nel mondo dell’auto.

  • design

Comfort degli interni e connettività

Le auto convenzionali con motore a combustione interna, col tempo, sono diventate sempre più ricche di tecnologie per la connettività. Tuttavia, non si tratta di un elemento basilare della loro concezione.

Come invece accade nei veicoli elettrici.

I veicoli elettrici non sono assemblati intorno a un motore. Al contrario, l’elemento fondamentale in fase di progettazione è l’esperienza di mobilità di chi è alla guida, caratterizzata da un complesso equilibrio tra la connettività assicurata dai sensori intelligenti, le tecnologie avanzate per la guida assistita e le funzionalità di controllo del veicolo.

Di conseguenza, l’interno di un veicolo elettrico testimonia in misura sempre maggiore l’impatto dell’elettrificazione sulla progettazione. I veicoli elettrici, sin dalla fase concettuale, possono offrire un abitacolo più spazioso (innanzitutto per le gambe) e una strumentazione che lascia sempre più posto a schermi che mostrano dati rilevati dai sensori frontali, posizione e coordinate di prossimità per evitare gli urti, fungendo inoltre da postazione multimediale per la produttività e l’intrattenimento.

  • design

Una nuova era della progettazione e del design

L'elettrificazione ha sancito l’inizio di una nuova era nel design della mobilità, con un impatto non limitato allo stile e all'estetica, ma tangibile anche sulle prestazioni, sul comfort e sulla funzionalità, offrendo una libertà di progettazione non più compromessa dai vincoli dei motori a combustione interna e dalla necessità di progettare il veicolo a partire da questi ultimi.

Di conseguenza, il mondo dell’auto non sarà mai più lo stesso e conoscerà una trasformazione continua.

E ora che questo processo è ben avviato, la progettazione e il design orientati all'elettrificazione non stanno solo mutando l'aspetto delle auto, ma stanno anche trasformando il nostro modo di percepirle.