Go to content

Kia svela i segreti di Sorento Plug–in Hybrid

7 posti e trazione integrale anche in elettrico.
Disponibile per i clienti italiani nel primo trimestre 2021

  • Carousel gallery

  • Grazie alla raffinata power unit Plug in Hybrid, Sorento potrà muoversi in modalità elettrica anche con quattro ruote motrici

  • Il pacco batterie non sottrae spazio all’abitacolo che, con tre file di sedili, offre sette comodi posti e una capacità di carico ai vertici di categoria

  • Il powertrain ibrido plug-in sprigiona una potenza massima di 265 cavalli

  • Le vendite di Sorento plug-in Hybrid inizieranno nel primo trimestre 2021

Kia Motors ha svelato uno spaccato che mostra le soluzioni progettuali adottate sulla nuova Kia Sorento Plug-in Hybrid. L'immagine mostra come l’alloggiamento del sistema ibrido plug-in sia stato ottimizzato per lasciare tanto spazio a passeggeri e bagagli favorendo così il collocamento della terza fila di sedili senza scarificare lo spazio di bordo. Grazie a questa raffinatezza progettuale dovuta alla nuova piattaforma, pensata fin dall’inizio per accogliere l’elettrificazione, Kia Sorento sarà uno dei SUV ibridi plug-in più pratici sul mercato, pronto a presentarsi agli automobilisti italiani nel primo trimestre del 2021, quando le vendite avranno inizio nel nostro Paese.

Nello spaccato (in allegato) viene evidenziato chiaramente come il generoso pacco batteria, il serbatoio del carburante, il motore termico e il motore elettrico siano stati ben integrati nella struttura del veicolo senza intaccare lo spazio dell’abitacolo per i 7 passeggeri e i relativi bagagli.

Progettazione intelligente per il massimo spazio interno

Nel vano motore del Sorento Plug-in Hybrid è stato installato un potente quattro cilindri T-GDi da 1,6 litri (iniezione diretta di benzina con turbocompressore), che eroga 180 CV con una coppia di 265 Nm. Al motore termico è stato affiancato un motore elettrico da 67 kW con una coppia di 304 Nm. Il funzionamento combinato dei due motori fornisce ben 265 CV e 350 Nm di coppia, rendendo la versione Plug-in Hybrid ancora più potente rispetto alla versione ibrida già entrata in commercio di recente.

Il motore elettrico è stato posizionato tra quello termico e la trasmissione e questo è stato possibile in virtù delle dimensioni ridotte del raffinato quattro cilindri turbo a iniezione diretta, completamente in alluminio. La combinazione delle due unità (termico ed elettrico) permette a Sorento Plug-in Hybrid di funzionare in modalità totalmente elettrica (per spostamenti stimati in circa 50Km) oppure di attingere ad entrambi i propulsori, sulle sole ruote anteriori o su tutte e quattro, a seconda delle condizioni del fondo su cui si sta viaggiando.

La batteria ai polimeri di litio di ultima generazione ad alta capacità da 13,8 kWh è stata collocata sotto i sedili anteriori, come si vede dall’immagine dello spaccato. Il pacco batteria è stato realizzato a forma di “sella" ed è stato posto sopra l'albero di trasmissione, così da non invadere l'abitacolo o il vano bagagli, come avviene invece su molti altri modelli ibridi plug-in dove la batteria spesso sottrae volume all’area dedicata al carico e impedisce di poter beneficiare di una configurazione a 7 posti per via del mancato alloggiamento della terza fila di sedili.

Riguardo il pacco batteria è importante ricordare che è dotato di un sistema di raffreddamento ad acqua con circuito indipendente, per una gestione ed un’efficienza del calore ottimali. Il sistema di raffreddamento permette di tenere stabilizzate le temperature di esercizio e garantisce ottime prestazioni nonostante le ridotte dimensioni del “case” dove vengono posizionate le celle.

La scelta di posizionare la batteria al centro degli assali in posizione ribassata ha portato una serie di benefici che non si limitano al solo abbassamento del baricentro della vettura. Grazie a questa scelta progettuale Sorento Plug-in Hybrid beneficia di una distribuzione del peso più equilibrata, che si traduce in un comportamento ottimale su strada e in off road, garantendo massima agilità e prontezza di risposta ai comandi del conducente. In termini dinamici, questa soluzione tecnica smorza il rollio in marcia, non accresce il beccheggio nelle fasi di frenata e accelerazione e assicura più stabilità nei curvoni autostradali ad ampio raggio, contribuendo significativamente a sicurezza e piacere di guida.

Il serbatoio del carburante da ben 67 litri del Sorento PHEV si trova sotto il pavimento della seconda fila di sedili, mentre l’alimentatore delle batterie da 3,3 kW è stato posto sotto il pianale di carico. La collocazione scelta per questi componenti ha consentito di lasciare più spazio ai passeggeri della terza fila con una seduta molto confortevole, mantenendo pure uno spazio di carico generoso.

Sette posti e se si viaggia in cinque il bagagliaio è da record

Per quanto riguarda la capacità di carico ha gran pochi rivali essendo uno dei più grandi della sua categoria con ben 809 litri (se si viaggia con la terza fila di sedili ripiegata).

Il bagagliaio ha le dimensioni e la giusta soglia di carico per poter allocare un passeggino, un paio di valigie o borse da weekend, o fino a quattro grandi valigie da voli intercontinentali. Con tutti e sette i sedili in posizione invece, il bagagliaio mantiene comunque una capacità di 175 litri.

I sedili della terza fila sono singoli e si possono ripiegare in modo indipendente, la loro movimentazione avviene tramite delle leve poste vicino alla battuta del portellone all’insegna della massima praticità e, una volta richiusi, scompaiono lasciando il pavimento del vano perfettamente piatto. La seconda fila di sedili con frazionamento 60:40 può essere anch’essa ripiegata facilmente per lasciare spazio a carichi ingombranti.

Il nuovissimo Kia Sorento Plug-in Hybrid andrà in vendita all'inizio del 2021 e sarà uno dei pochissimi SUV con tecnologia ibrida plug in a sette posti con trazione integrale disponibili sul mercato.