Go to content

Kia lancia l’operazione #ITALIAKIAMA

  • Carousel gallery

Una flotta auto per la spesa a domicilio ai più bisognosi.

  • Con la proroga del lock down al 13 Aprile, Kia Italia offre il proprio contributo concreto per il sostegno agli over 65 isolati e alle persone in difficoltà fino a dopo Pasqua. Il progetto è stato attivato in collaborazione con il Comune di Opera e con l’iniziativa Milano Aiuta del Comune di Milano.


  • Il servizio sarà attivo a partire da mercoledì 8 Aprile su www.italiakiama.it

All’improvviso è cambiato il mondo. La paura per un nemico invisibile, l’isolamento per contenere il contagio, la cancellazione degli eventi, la chiusura di bar, ristoranti e negozi. COVID-19 da un giorno all’altro ha costretto le persone a stravolgere la propria quotidianità, modificando le consuete abitudini, passando allo smartworking dalle proprie abitazioni alla corsa al servizio a domicilio per l’approvvigionamento dei beni di prima necessità. Tutta questa richiesta ha però creato saturazione e difficoltà di accesso ai servizi di delivery alle fasce più deboli della popolazione costringendoli così a lunghe code fuori dai supermercati. Dopo un mese di isolamento, per non vanificare quanto fatto finora, la necessità di rimanere nelle proprie abitazioni è stata prorogata dal Governo al 13 Aprile, aumentando però il bisogno di assistenza per le fasce di popolazioni più sensibili.

Prendendo atto di questa situazione, Kia Motors Italia si è fatta promotrice – mettendo a disposizione una flotta di vetture - di #Italiakiama, la piattaforma di solidarietà per la consegna a domicilio della spesa per anziani e persone con disabilità. Il progetto nasce grazie all’intuizione di Young Digitals, società di Acqua Group e nuova agenzia social di Kia, che ha proposto lo sfruttamento della meccanica del portale Supermercato24 per lo sviluppo di un progetto di solidarietà durante l’emergenza in corso dettata dall’epidemia di Coronavirus in collaborazione con l’iniziativa Milano Aiuta del Comune di Milano e con il Comune di Opera. L’implementazione delle meccaniche di funzionamento sono state rese possibili grazie al contributo di Innocean Worldwide Italy, la in house agency di Kia, che ha affiancato Young Digitals nella realizzazione della piattaforma messa a disposizione da Supermercato24. Kia ha fatto quindi da collettore e fornito la flotta di vetture composta da Niro ed XCeed, affidandole agli operatori di CSV Milano, il Centro di Servizio per il Volontariato - città Metropolitana di Milano, che collabora con i Comuni di Milano e Opera, e con le associazioni del territorio che opereranno nelle consegne grazie ai loro volontari. Hanno già aderito alla proposta Fondazione Progetto Arca Onlus, Uildm sezione di Milano e la rete di Associazioni che sostengono il progetto AiutArci di Milano con Arci Milano come capofila. Nasce così #ItaliaKiama. Una missione, una prova di solidarietà, nonché un messaggio di speranza.

“Abbiamo voluto muoverci subito, abbattere le barriere temporali che normalmente richiede un progetto di queste dimensioni: a fare la differenza è stata la voglia di tutte le parti in causa di fare qualcosa di concreto” – spiega Giuseppe Bitti, Amministratore Delegato di Kia Motors Company Italy – Tra tutti noi in azienda ci siamo chiesti cosa avremmo voluto sentirci dire da una casa automobilistica in un momento difficile come questo e penso che #italiakiama sia una di quelle risposte inaspettate che alimentano la speranza. Inoltre allargheremo la partecipazione al progetto a tutti i dipendenti facendoli parte attiva con un call center di supporto per quegli utenti in difficoltà con l’utilizzo dei mezzi informatici”.

Velocità di reazione e capacità di adattamento, sono queste le qualità che hanno guidato Kia giorno per giorno in queste settimane di incertezza e paura: “Abbiamo subito preso atto della situazione e di conseguenza adattato la nostra strategia di comunicazione – spiega Giuseppe Mazzara, Marketing Communication & CRM Director di Kia Motors Company Italy – immediatamente ci siamo fatti promotori della campagna #iorestoacasa adattando tutti nostri materiali di comunicazione per guidare l’utente verso una fruizione online, poi evolvere con un vero e proprio contributo sociale attivo a supporto della collettività con l’iniziativa #italiakiama con la proroga del lock down. Partiremo da subito con Milano e Opera, ma l’intento è quello di estendere l’attività di provincia in provincia non appena possibile”.

Ed è proprio lo spirito di servizio alla collettività che adesso animerà #italiakiama: “Unire le forze, rendersi utili e pensare fuori dagli schemi. In tempi di crisi e di difficoltà, la creatività è chiave per la resilienza. - questo il pensiero di Michele Polico, CEO di Young Digitals e volontario del CSV di Padova (Capitale Europea del Volontariato proprio quest'anno) – E’ stato semplice immaginare il potenziale esplosivo del volontariato in un momento come questo, e mettere a sistema questa rete con le competenze di Young Digitals e la visione di KIA, provvidenzialmente nostro cliente da pochi mesi, insieme all'aiuto della piattaforma tecnologica di Supermercato24. Mettere in sinergia le expertise dei nostro network ci è sembrata la via più intelligente di fare qualcosa per contribuire, nel nostro piccolo, a migliorare un po' le cose.” Un pensiero condiviso anche da CSV Milano: “È nei momenti difficili che si vede la maturità e la grandezza delle persone, e nella Milano Metropolitana questo è uno dei momenti più difficili della storia recente - afferma Ivan Nissoli, Presidente Centro di Servizio per il Volontariato-Città Metropolitana di Milano - Oggi, nonostante i rischi, la rete delle associazioni che sostengono quotidianamente la vita nella città ha accettato di fare uno sforzo in più, di mettersi a disposizione di tutti coloro che potevano offrire un’opportunità ulteriore di intervento a tutela dei fragili. CSV Milano ringrazia loro e i loro volontari, perché si sono fidati di noi, della nostra capacità di intermediazione con le aziende partner in questo progetto, ci hanno seguiti e si sono impegnati per portare la spesa a casa di anziani, persone con disabilità e fragili”.

"Siamo consapevoli del ruolo sociale del nostro servizio in queste settimane di emergenza, in cui la quotidianità delle persone è fortemente impattata dalle misure precauzionali in atto - ha dichiarato Federico Sargenti, CEO di Supermercato24 - "Per questo, siamo orgogliosi di mettere la tecnologia della nostra piattaforma a disposizione di un’iniziativa come questa: vogliamo fare sempre di più per essere d’aiuto in questo momento delicato, e in questo modo possiamo favorire la consegna della spesa a più persone, soprattutto a quelle più esposte e che più delle altre hanno bisogno di rimanere a casa"

Come Funziona

#Italiakiama è un’iniziativa di consegna a domicilio della spesa dedicata a tutte le persone in situazione di fragilità che durerà per tutto il periodo del lock down dovuto all’epidemia di coronavirus. Grazie al supporto della piattaforma del portale Supermercato24 con una url dedicata:www.italiakiama.it , a partire da mercoledì 8 Aprile sarà possibile richiedere il servizio tramite i numeri messi a disposizione dai Comuni di Milano ed Opera. Il pagamento della spesa sarà a carico dell’ordinante, mentre la delivery completamente gratuita. Inizialmente il servizio sarà attivo solo sulle città di Milano e Opera, con l’obiettivo di estendere il progetto anche a Roma e a più capoluoghi di provincia possibile su tutto il territorio nazionale.